• Baby illusion: ecco perchè i figli più piccoli saranno sempre considerati dei cuccioli

    Baby illusion: ecco perchè i figli più piccoli saranno sempre considerati dei cuccioli

    La sindrome che porta le madri con più figli a vedere gli ultimogeniti come più piccoli fisicamente di quanto non siano in realtà è stata spiegata sulle pagine di Current Biology da un gruppo di ricercatori australiani della Swinburne University of Technology. Gli studiosi, guidati da Jordy Kaufman, parlano di “baby illusion“, una condizione che, in italiano, può essere tradotta come l'”illusione dell’ultimo nato“.

    Quando nasce il secondo, ma anche il terzo o il quarto figlio, i fratelli maggiori diventano grandi all’improvviso mentre l’ultimo nato diventa, automaticamente, il più piccolo. I ricercatori hanno intervistato 747 donne con più di un pargolo chiedendo loro di stimare l’altezza dei propri bambini. Gli studiosi hanno così potuto rilevare che, mentre l’altezza dei figli maggiori era sempre corrispondente alla realtà e con basso margine di errore, la maggior parte delle mamme (il 70%) percepiva invece gli ultimi nati come più bassi, in media, di 7,5 centimetri rispetto alla realtà.

    Un fenomeno psicologico che porta la madre a volere fermamente che l’ultimo della cucciolata non cresca mai, tanto da non riuscire a focalizzarne la crescita. La ricerca australiana dimostra anche come, in generale, le porte della percezione possano essere ingannevoli e quanto i «marchi» siano inesorabili. E il fatto di saperlo può aiutare a fare una piccola «tara» al nostro modo di vedere il mondo. Nel caso specifico, sforzandosi di trattare il più giovane della famiglia da persona adulta quando lo diventa.